Italiano IT Română RO Deutsch DE English EN

Alto Adige 03

Impianto:

1 modulo a ciclo Rankine organico (ORC) modello ZE-50-ULH della potenza nominale di 50 kWe

Potenza nominale:

50 kWe

Applicazione:

Recupero termico da processi
(pirogassificazione legna) e da motori
(genset MAN alimentati col syngas prodotto)

Località:

Provincia di Bolzano/Bozen, Alto Adige / Südtyrol

Gestore:

Azienda privata

Il committente di questo impianto è un’impresa di scopo con sede nei pressi di Merano, dedicata alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, nata come dimostratore tecnologico della tecnologia di gassificazione Burkhardt in associazione ad un sistema ORC.

L’ impianto a cui il nostro sistema ORC è allacciato è infatti costituito da due gassificatori Burkhardt che producono gas combustibile (syngas) tramite la gassificazione di pellet di legna; il syngas così prodotto va ad alimentare due motori MAN appositamente modificati e collegati a generatori elettrici per un output complessivo di 360kWE. 
Il sistema ZE-50-ULH da noi fornito preleva potenza termica sia dai gassificatori, recuperando il calore prodotto sia dal processo di gassificazione all’ interno dei gassificatore e che altrimenti sarebbe disperso nei gas in uscita, sia dai motogeneratori.

Da questi ultimi viene ricuperato sia il calore altrimenti disperso tramite le camicie dell’impianto di raffreddamento sia il calore residuo contenuto nei fumi di scarico dei motogeneratori stessi. 
L’impianto fornito da Zuccato Energia – costituito da un modulo ZE-50-ULH standard – aggiunge ulteriori 45 kWE ai 360 kWE immessi in rete dall’impianto sopra menzionato, portando la potenza complessiva immessa in rete a 405 kWE e realizzando un incremento prestazionale di circa il 9% rispetto al sistema “nudo”. Lo skid utilizzato in questa installazione è un modello standard, e per la sua compattezza è stato possibile installarlo nello stesso spazio tecnico utilizzato per i gassificatori ed i motori. 
Il combustibile utilizzato dai gassificatori è costituito da pellet di legno di produzione locale. Come tutti gli impianti alimentati a biomassa, quest’impianto è ad impatto zero per quanto riguarda la CO2 in quanto quella rilasciata dalla combustione è pari a quella a suo tempo catturata dai vegetali durante la crescita.

Di seguito alcune foto dell’installazione. Cliccare su un’immagine per ingrandirla.